mercoled 23 luglio 2014
Home arrow P.O.F. arrow Piano dellOfferta Formativa arrow Capitolo 6
Attivit di integrazione curricolare

6.  ATTIVITA’ DI INTEGRAZIONE CURRICOLARE

 

6.1       Curricolo locale

 

           La quota stabilita del 15% dell’orario complessivo scolastico verrà utilizzato per la realizzazione dei seguenti progetti:

 

Scuola primaria

 

§         Il nostro territorio tra passato e presente

 

Scuola dell'infanzia

 

§        Cittadini del mondo, insieme si può           

 

6.2     Utilizzo delle tecnologie didattiche 

 

L’utilizzo delle attrezzature informatiche e multimediali è una conquista fatta dal nostro Circolo da un po’ di anni con i progetti I A e I B.

 

Il computer rappresenta uno degli strumenti fondamentali, senza trascurare tutti gli altri strumenti tecnologici già in uso (televisore, videoregistratore, proiettore per diapositive, lavagna luminosa, ecc.) per la realizzazione di un necessario sfondo multimediale dell’attività didattica. Esso non è certamente da intendere come un fine ma solo come un mezzo, a supporto della didattica, per arricchire l’offerta formativa.

 

Riconoscendo l’alta valenza educativa, il ruolo fondamentale svolto nel processo formativo con il miglioramento ed efficacia dei processi di insegnamento ed apprendimento, il potenziamento della professionalità docente , si avvieranno gli alunni all’acquisizione delle competenze di utilizzo dei  personal computer  per:

 

·        assicurare le prime forme di alfabetizzazione informatica, non come fine in sé ma in un rapporto di stretta interdipendenza con le alfabetizzazioni linguistica, matematica, iconico-visiva, musicale, storico-antropologica, scientifica, geografica;  

·        valorizzare tutte le forme di apprendimento come gioco, sfruttando le possibilità di interazione e di immersione ludiche offerte dal computer;

·         utilizzare software specifici per l’invenzione di storie e di favole, per l’illustrazione e il disegno,per il recupero linguistico e logico-matematico;

·        utilizzare i laboratori per attività a supporto della didattica (elaborazione di giornalini scolastici,  preparazione di cartelloni murali, poster, striscioni, testi di vario genere ecc).

  La realizzazione del Progetto POR “ Multimedialità e didattica in rete” , finanziato dal Fondo sociale europeo e Regione Calabria , ha permesso di implementare le dotazioni multimediali ed il cablaggio della sede centrale del Circolo.

  Da qualche anno nelle classi di scuola primaria si effettuano in orario curricolare,      all’interno delle 30 ore settimanali :

  • 1 ora di informatica settimanale di attività disciplinare
  • 1 ora di laboratorio multimediale. 

 

 6.3                 EDUCAZIONI E CONVIVENZA CIVILE

L’educazione alla Convivenza Civile si pone in rapporto di sovraordinazione rispetto alle discipline, pertanto nella progettazione delle attività didattiche bisogna utilizzare un codice integrativo anziché cumulativo, affinché si esplichino i contenuti delle diverse educazioni in maniera congrua alle discipline. La convivenza civile è un patrimonio delle moderne società democratiche e in quanto tale va condivisa da chiunque si occupi della crescita dei ragazzi, considerando il fatto che non può esservi educazione senza istruzione, istruirsi infatti significa prendere coscienza del mondo e del proprio possibile ruolo all’interno di esso.

Fanno parte della convivenza civile le seguenti educazioni:

- Alla cittadinanza

- Stradale

- Ambientale

- Alla salute

- Alimentare

- All’affettività.
 

6.4     Attività alternative alla Religione cattolica

     

Gli alunni non avvalentesi della Religione Cattolica sono poche unità.

 

Per gli allievi  che vogliono avvalersi di attività didattiche e formative si procederà a sviluppare l'approfondimento di tematiche attinenti alle educazioni attraverso la lettura di testi, esercitazioni informatiche sotto la guida dei docenti in compresenza.

Gli altri saranno impegnati in attività di rinforzo, in momenti di studio libero o in ricerche individuali, secondo le necessità primarie o eventuali richieste.

 

6.5       Attività interscolastiche.

 

- Realizzazione della promozione della lettura e della consultazione ed uso del libro con l'istituzione di biblioteche scolastiche, in considerazione del fatto che non tutti gli alunni possiedono libri ed enciclopedie da consultare e da leggere.

In specifico in un progetto di continuità educativa scuola primaria/scuola media.

- corrispondenza tra alunni di scuole diverse anche in L2, attraverso gemellaggi virtuali che favoriscono scambi di esperienze, informazioni, progetti e contribuiscono all'arricchimento lessicale e virtuale.;

- partecipazione al progetto Gioco-sport;

- partecipazione ai Giochi studenteschi di Circolo e di zona;

- manifesto di educazione europea degli alunni e delle alunne;

-  partecipazione a concorsi opportunamente selezionati e pertinenti con le attività  programmate;

- partecipazione ad attività programmate dagli Enti locali sul territorio.

 

Per il Centro territoriale EDA si coordineranno le attività nel distretto in  collaborazione con le altre Scuole sede di svolgimento dei corsi per l’acquisizione della licenza elementare e  media .

Per i corsi brevi si stabiliranno  convenzioni con Comuni e altre agenzie del territorio. Si coordinerà , come scuola capofila , le attività della rete scolastica RETE EDA PER SVILUPPO LOCRIDE con le istituzioni scolastiche aderenti. 

 

6.6       Attivita' extrascolastiche.

La scuola autonomamente determina il periodo più opportuno per la realizzazione dell'iniziativa in modo che sia compatibile con l'attività didattica, nonchè il numero degli allievi partecipanti, le destinazioni e la durata. Le iniziative in argomento possono essere ricondotte alle seguenti tipologie:

- visite guidate a località del territorio regionale di particolare interesse naturalistico, storico,

folcloristico ed economico;

- visite guidate ad aziende agricole ed artigianali della zona, corollario formativo del curricolo locale "Sulle tracce del passato"

- visite guidate al Museo Nazionale di Reggio Calabria, ai monumenti, località e zone archeologiche del territorio calabrese;

- partecipazione ad eventuali spettacoli teatrali, cinematografici e circensi utili alle attività programmate;

- partecipazione a manifestazioni promosse nel territorio;

- promozione di attività distintive della scuola: giornata della legalità (primo giorno di scuola), festa della primavera (21 marzo)

- partecipazione a concorsi letterari, grafico-pittorici, musicali, se pertinenti agli obiettivi programmati e opportunamente selezionati dai docenti di classe o dalla Commisione Progettazione;

- adozione a distanza di un bambino da parte di tutti i plessi di scuola primaria.

  
 
 
Copyright © 2014 ISTITUTO COMPRENSIVO "DE AMICIS - MARESCA" LOCRI. All rights reserved
на сайте логические игры скачать онлайн местоположение - номер телефона - через компьютер городской телефон по адресу ростов определить ссылка телефонная ссылка здесь как найти человека по номеру мобильного телефона через интернет на сайте здесь справочник телефонов ссылка справочник домашних телефонов сургут билайн местоположение по номеру телефона телефонная база ессентуки игра зомби телефонная база данных волгограда справочник на сайте аптека дженериков Блог о препарате для увеличения потенции здесь sitemap